Tonico viso: a cosa serve e quando si usa

Si sa, la pelle del viso è quella che maggiormente viene esposta ai rischi di stress o danneggiamenti. Questo avviene a causa delle intemperie cui è sottoposta, freddo e caldo, ma anche sbalzi di temperatura, smog, inquinamento ecc. Tutti questi agenti esterni possono creare dei piccoli danni alla pelle, la quale potrebbe risultare opaca, secca e senza tono. Per questo motivo, fortunatamente esistono dei prodotti appositi, ed uno di questi è il tonico viso. Si tratta di un prodotto, considerato come un vero e proprio elisir di bellezza, alleato delle donne, nella cura fondamentale durante la skin care quotidiana. Il tonico viso è pensato per riequilibrare il naturale ph della pelle e conferire nuovamente tono e lucentezza al viso. Nell’articolo scopriamo i suoi utilizzi e i momenti migliori per usarlo.

 

Perchè il tonico viso

L’importanza ricoperta dal tonico viso, risiede nel fatto che esso è determinante nel ristabilire il ph naturale della pelle del viso. Ciò significa che il prodotto va ad agire sull’acidità naturale della pelle. In genere lo si applica dopo aver lavato la faccia, dato che la stessa,specie se si utilizza acqua corrente della fontana, è ricca di calcare ed altre sostanze che, sicuramente non fanno bene alla pelle. Tali sostanze infatti, a lungo andare tendono a sedimentare sulla pelle, creando effetti del tutto spiacevoli, tra cui la perdita del naturale ph. Con l’applicazione del tonico quindi, si corre ai ripari per impedire questo fenomeno. Altre funzioni? Sicuramente; il tonico viso aiuta anche a regolare la produzione di sebo, eliminando il fastidioso effetto lucido, causato in genere da una produzione eccessiva di sebo. Il tonico viso agisce in tal senso, creando una sorta di barriera con effetto astringente sui pori, i quali tendono a dilatarsi dopo il lavaggio del viso con acqua.

 

Un viso più giovane

Le proprietà non finiscono qui. Il tonico viso ha anche un vero e proprio effetto ringiovanente sulla pelle. In che modo? Bisogna sapere che il tonico viso agisce direttamente sui tessuti cutanei, stimolando i processi di produzione di collagene ed elastina. Inoltre il prodotto è particolarmente indicato nella cura di rossori e irritazioni, dovuta al suo effetto purificante e lenitivo. La sensazione provata dopo l’applicazione è di un’immediata sferzata di energia. La pelle sarà più fresca, ma anche luminosa e distesa. Poi ancora, il tonico viso è molto utile nel favorire una maggiore penetrazione dei principi attivi di creme e prodotti idradanti eventuali che vengono applicati nell’ambito della normale skin care quotidiana. In pratica il tonico viso, in questa fase, ha anche una vera e propria funzione di supporto.

 

Quando si applica?

Il tonico viso va applicato due volte al giorno, al mattino e alla sera. Prima di procedere al trattamento con il tonico, è bene che la pelle sia struccata e idratata con un gel idratante, per favorire la migliore distensione della pelle, pronta poi per accogliere il tonico. Il prodotto va poi applicato con l’utilizzo di un dischetto di cotone riutilizzabile. Per applicare correttamente il prodotto, bisogna procedere dando dei colpetti delicati, passando per viso e collo, ma bisogna fare anche attenzione a non invadere la zona del contorno occhi. Alla fine non serve il risciacquo, perchè i principi attivi contenuti nel tonico, devono rimanere sulla pelle per poter penetrare in profondità e produrre i loro effetti. Alla fine basterà attendere che il tonico sia completamente asciugato, prima di applicare una crema idratante. Così come in altri casi, di altri prodotti, anche per questo, è sempre meglio scegliere con cura il tonico adatto, evitando prodotti troppo aggressivi, i quali a lungo andare, possono provocare effetti indesiderati. Per questo è meglio puntare su un tonico viso a base naturale, senza troppi elementi chimici al suo interno.

Ti consigliamo anche